LEGO Star Wars (75389) – The Dark Falcon – Recensione

LEGO Star Wars (75389) – The Dark Falcon – Recensione

Avete mai pensato a come potrebbe essere una delle navicelle più iconiche presenti all’interno dell’universo di Star Wars se la sua ciurma fosse composta interamente da Sith o affiliati al lato oscuro della forza? Se la risposta è si, allora il nuovo set Star Wars Dark Falcon (75389) riuscirà a rispondere alla vostra domanda.

Le Minifigures

Partendo come sempre dai personaggi inclusi, nel Dark Falcon sono presenti sei Minifigures in totale, tutte uniche e (per ora) esclusive di questo set.

Da sinistra a destra abbiamo: Beach Luke, Jedi Vader, C-3PO Cacciatore di taglie, Darth Jar Jar, Darth Rey e Darth Dev. Tutti i personaggi dotati di volto scoperto possiedono una seconda espressione facciale stampata sul retro della loro testa.

In questo set stile “What If…” e basato sulla serie animata originale LEGO “Rebuild the Galaxy”, i Jedi diventano Sith e i Sith diventano cavalieri Jedi.

In questo caso il personaggio di Luke sembra aver semplicemente cambiato abiti e stile di vita, diventando appunto Beach Luke, con tanto di infradito ai piedi.

Il personaggio di Jedi Vader risulta sin subito uno dei più ambiti e particolari dei sei, un Darth Vader completamente bianco e dalla spada laser blu, come quella di quando ancora era Anakin.

Le Minfigures – Il lato oscuro

Dal lato oscuro invece abbiamo quattro personaggi molto particolari. A differenza del famigerato braccio rosso di Ep. VII, questa volta C-3PO Cacciatore di Taglie è dotato di un braccio nero e di occhi rossi, gli stessi occhi che appaiono per qualche istante in Ep. IX.

Vedere finalmente compiuta e resa “reale” la teoria che gira su internet (e non) da più di 20 anni che vede il personaggio di Jar Jar Binks come signore dei Sith in incognito è davvero divertente e perfetta per un set alternativo del genere.

Darth Ray invece riprende in tutto e per tutto la versione oscura della Jedi della trilogia Sequel che è possibile vedere brevemente sempre in Ep. IX come per gli occhi rossi di C-3PO, con tanto di spada laser doppia apribile, qui realizzata con un semplice binocolo nero per Minifigures.

L’ultimo dei personaggi Sith è Darth Dev, personaggio originale della serie animata e probabile fratello malvagio del protagonista della suddetta serie.

Tutte le Minfigure di questo set sono molto dettagliate e, come già detto, davvero uniche nel loro genere. Una rivisitazione alternativa in chiave malvagia e buona di personaggi che già conosciamo bene tutti, forse l’unica che non regge benissimo il confronto con le altre è quella di Beach Luke, in quanto non stravolge completamente il personaggio come invece accade per tutti gli altri personaggi proposti.

Forse si poteva fare qualcosa in più anche per C-3PO magari rendendolo più aggressivo, forse aggiungere anche solo un blaster avrebbe aiutato in questo caso.

Il Dark Falcon

In questa “”nuova”” variante del classico Falcon sono presenti solo due pezzi con decorazioni stampate, si tratta del disco e del mezzo cono in trans-red che vanno a realizzare l’abitacolo del Dark Falcon, tutti gli altri pezzi con decorazioni sono adesivi, ben 24 in totale.

La struttura, i passaggi base e anche alcuni elementi degli interni sono esattamente identici a quelli dell’ultima versione del set, quella rilasciata a fine 2019 (Set 75257) e con ritiro previsto proprio per la fine dell’anno corrente. Se già possedete quella versione del set, costruendo questo modello nero del Falcon avrete dei continui Déjà vu e sensazioni di aver già visto un passaggio del genere.

A differenza della classica combinazione di grigio chiaro, grigio scuro, propulsori azzurri e qualche dettaglio in rosso, qui sarà il colore nero a predominare su tutta la navicella, seguito da qualche dettaglio in grigio scuro e accenti di colore rosso.

Al posto della classica parabola per le comunicazioni, sul Dark Falcon è presente una riproduzione in scala ridotta del generatore di raggi della Morte Nera, realizzato sempre all’interno di un disco che richiama la classica parabola della navicella presente nella versione normale.

Sul lato frontale sono presenti i classici spara proiettili a molla, nascosti all’interno dello scafo. Per attivarli basterà infilare un dito all’interno dei due fori circolari presenti sulla prua della navicella.

Gli Interni

Esattamente come in un qualsiasi set di un Millennium Falcon, anche questo è apribile sollevando porzioni semicircolari dello scafo del veicolo, rivelando gli interni della navicella.

Per agganciare la sezione di scafo in basso a sinistra del Dark Falcon è stata utilizzata una tecnica costruttiva molto particolare, che vede l’incastro di un angolo (quasi) a 90 gradi nel foro tondeggiante che si viene a formare quando due plate o tile round vengono affiancati.

Per accedere all’abitacolo basta sfilare via la sezione conica trans-red, agganciata al resto della nave tramite due semplici stud.

Nella sezione di guida è possibile far accomodare due Minifigures, il personaggio di Darth Jar Jar è possibile inserirlo solo sul sedile del pilota, vista la sua testa particolare non può sedersi sul sedile del passeggero.

Nella sezione frontale della nave è presente un trono rimovibile, su questo trono è possibile far sedere chiunque dei personaggi inclusi nel set, anche Jar Jar.

Dietro al trono è nascosto un cristallo Sith, qui realizzato con un semplice diamante trans-red.

Davanti al trono si trova invece un display con diversi comandi e pulsanti.

Sempre nella stessa area del trono sono presenti due letti con due stud a vista nella parte inferiore, questi serviranno per poter agganciare saldamente le Minifigures al letto in posizione sdraiata.

Il retro della nave

Come in ogni Millennium Falcon, anche qui è presente una sezione apribile a botola nel centro del vascello. Sollevando la sezione dove è presente una delle torrette del Dark Falcon è possibile estrarre o riporre un piccolo veicolo per il trasporto terrestre.

Si tratta di un piccolo trasporto fatto con una manciata di pezzi e che può ospitare due personaggi contemporaneamente, semplice ma funzionale.

Nella parte posteriore interna possiamo trovare, al centro della stanza, una gabbia laser creata con panel trans-red, qui è possibile inserire una Minifigure in posizione seduta.

Come suggerito dalle immagini promozionali del set, il personaggio di Beach Luke sarà quello che finirà prigioniero in questa gabbia. Questa scelta giustificherebbe anche la tavola da Surf lime presente sulla parete nei pressi della gabbia.

Subito a sinistra della cella laser si trovano due divanetti e un televisore, con tanto di controller e console di gioco collegati. Sullo schermo del televisore è possibile vedere una partita ai classici scacchi olografici , questa volta in formato videogioco.

Per terminare la sezione posteriore del Dark Falcon, si possono trovare un piccolo ma dettagliato altare Sith e un contenitore di cristalli blu.

Purtroppo la sezione a destra della cella energetica risulta estremamente vuota, in questa area è presente solo quel contenitore di cristalli e nulla di più, lasciando praticamente un quarto della sezione interna della navicella completamente spoglia.

Sotto alla navicella

Come già accennato in precedenza, al posto dei classici propulsori blu di un Millennium Falcon standard, qui i propulsori sono realizzati con pezzi trans-red e un paio di flextube neri.

I quattro carrelli d’atterraggio del Falcon sono rigidi e fissati allo scafo, non si possono abbassare o rialzare a piacimento, esattamente come in un qualsiasi altro set di un Millennium Falcon.

Perfettamente al centro della parte inferiore dello scafo è presente una piccola torretta articolabile, realizzata nello stesso identico modo di quella presente sul lato opposto del vascello.

Conclusioni

Il vero pezzo forte di questo set sono sicuramente le Minifigures incluse, nonostante ci siano degli alti e bassi tra i vari personaggi presenti, sono tutte Minifigures uniche nel loro genere, molto dettagliate e divertenti nella scelta degli stravolgimenti.

Per il vascello, come già fatto notare in precedenza, se siete già in possesso della precedente versione del Falcon, con questo set state sostanzialmente ricostruendo un modello estremamente simile (se non addirittura identico in diversi passaggi) ma con una colorazione differente. Visto il maggior numero di pezzi rispetto alla precedente navicella (226 in più) con conseguente aumento di 10€ rispetto alla versione del 2019, si poteva fare decisamente di più.

La nuova scelta cromatica dello scafo è molto interessante, ma gli interni del veicolo non sono davvero all’altezza, troppe sezioni spoglie e prive di un qualsiasi tipo di decorazioni o dettagli.

Il set 75389 Dark Falcon sarà disponibile a partire dal 1 Agosto per un prezzo di listino pari a 179,99€

Si ringrazia il Gruppo LEGO® per aver fornito a Brick.it Magazine una copia recensione del set. Tutte le considerazioni espresse in questa recensione sono frutto dell’opinione personale dell’autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *