Luci e ombre del LEGO CON 2021

Luci e ombre del LEGO CON 2021

Sabato scorso si è tenuto il primo LEGO CON. L’abbiamo seguito e, nonostante il Gruppo parli di un grande successo, a noi qualche perplessità rimane.
Partiamo dalle cose positive: mi sono piaciute le interviste con i vari designer LEGO e con l’astronauta della NASA Mike Massimino.
Anche l’interattività con gli spettatori è stata sufficiente, specialmente con il mosaico LEGO DOTS.
Ma passiamo invece alle critiche.
La principale riguarda i problemi di connessione con il flusso.

Lo seguivo all’aperto e ogni tanto calava il silenzio e le immagini si bloccavano. Pensavo fosse un problema con la mia rete dati, ma era il flusso effettivo che si bloccava e dava segnali di errore.
Ho visto che anche altri utenti hanno avuto lo stesso problema. Sappiamo che il sito LEGO fa fatica a sopportare molti utenti contemporaneamente e mi auguravo che questo avrebbe portato ad un miglioramento, data la natura streaming dell’evento.Invece si sono ripresentate tutte le problematiche che già conoscevamo.
Per quanto riguarda il set Star Wars da rivelare…altra delusione… tre set di media grandezza le cui immagini circolavano in rete già dal giorno precedente. Chi attendeva un UCS è rimasto fortemente deluso.
È stato poi annunciato il set vincitore del concorso “We Love Sport!” (il biliardino), ma anche questa non è stata una sorpresa, perché LEGO lo ha postato accidentalmente pochi giorni fa prima di rimuoverlo.
Diventerà un set LEGO Ideas nei prossimi mesi.


Le altre “rivelazioni” come la nuova gamma LEGO Super Mario e LEGO VIDIYO Boombox erano già note, quindi non erano davvero rivelazioni.
A mio parere l’evento è stato deludente. LEGO dovrebbe decidere a quale target rivolgersi: è un evento destinato ai bambini con parti interattive? benissimo, allora facciamolo tutto declinato a utenti di quell’età. È rivolto agli AFOL? Allora ci vogliono contenuti più interessanti e rivelazioni ‘pesanti’.
Infine se vuoi davvero creare un evento mondiale devi essere in grado di renderlo accessibile (in termini di flusso di dati) da tutti. Così non è davvero possibile.
Insomma ci sono spazi e motivi per cui migliorare se LEGO decidesse di renderlo un evento annuale.…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.