Women of Computing raggiunge i 10.000 sostenitori su LEGO Ideas

Women of Computing raggiunge i 10.000 sostenitori su LEGO Ideas

Nelle ultime ore un nuovo progetto caricato sul portale LEGO Ideas, ha raggiunto la fatidica soglia dei 10.000 like, che prevede un esame di fattibilità da parte dei designer LEGO.
Questo progetto, ideato dall’utente 20tauri, intende celebrare tutte le donne che hanno dato un importante contributo all’informatica. Sono state, infatti, molte le studiose che hanno lavorato come programmatrici, introducendo in questo campo notevoli innovazioni, ma che spesso non vengono ricordate. Il progetto prevede cinque piccoli diorami, come nell’omaggio alle donne che hanno lavorato alla conquista dello spazio e omaggia 6 donne che hanno elaborato idee rivoluzionarie.

  • Ada Lovelace (1815-1852) rappresentata insieme al suo gatto chiamato, Mrs Puff, vicino alla macchina calcolatrice con la quale pubblicò quello che molti considerano il primo programma per computer.
  • Grace Hopper(1906-1992), contrammiraglio della marina degli Stati Uniti ha contribuito a portare l’informatica alle masse. È stata l’ideatrice dell’Universal Automatic Computer (UNIVAC). Sulla sua scrivania si possono vedere anche una bandiera dei pirati, un orologio che funziona all’indietro, una falena e tanto altro. La minifigure tiene in mano una corda, strumento che usava per spiegare i concetti di microsecondi e nanosecondi.
  • Betty Holberton(1917-2001) sviluppò l’Electronic Numerical Integrator and Computer (ENIAC), il primo computer digitale programmabile per uso generale. È rappresentata assieme a Jean Jennings Bartik, ma nella loro squadra facevano parte anche altre 4 donne.
  • Gladys West (nata nel 1930) conosciuta per lo sviluppo del Global Positioning System (GPS), che fornisce informazioni di geolocalizzazione per innumerevoli applicazioni. Infatti nel modellino viene ritratta affianco a un globo terrestre.
  • Annie Easley (1933-2011) ha lavorato con la NASA in quello che oggi è il John Glenn Research Center. Inizialmente faceva calcoli a mano, poi divenne un tecnico matematico e programmatrice. Ha elaborato il software per i razzi con lo stadio superiore Centaur.

Il progetto Women of Computing sarà valutato nella seconda fase di revisione del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.