LEGO® annuncia un nuovissimo videogioco, ma nessuna piattaforma su cui giocarci

LEGO® annuncia un nuovissimo videogioco, ma nessuna piattaforma su cui giocarci

Il LEGO Group ha annunciato un nuovissimo videogioco realizzato dagli sviluppatori della serie ‘Bridge Constructor’, ma non su quali piattaforme sarà disponibile.
Apparentemente LEGO Bricktales, questo il nome del videogioco, è in sviluppo da più di due anni a Clockstone e consentirà ai giocatori la libertà di costruire le proprie soluzioni per sfide uniche in cinque diversi diorami realizzati in mattoncini, tra cui città , deserto, giungla, ambientazioni medievali e isole tropicali. Ogni ambiente presenta minifigure che richiedono assistenza, che puoi fornire costruendo modelli da un assortimento preselezionato di pezzi.

Il gioco incoraggia la libertà e l’iniziativa del giocatore, mettendo alla prova le sue abilità di costruzione per completare sfide specifiche, che possono essere estetiche o funzionali. Secondo i rumors, il videogioco dovrebbe essere pubblicato da Thunderful Group, anche se una data di uscita deve ancora essere confermata.

Kate Bryant, Head of LEGO Games Portfolio ha dichiarato: “Il gioco incoraggia i giocatori a usare la loro immaginazione e creatività per sbloccare nuove abilità che possono aiutarli a progredire verso nuovi livelli. Questa nuova esperienza digitale è radicata nella gioia creativa e giocosa che deriva dalla costruzione e dalla risoluzione dei problemi utilizzando i mattoncini LEGO“.

La serie Bridge Constructor di Clockstone si è fatta strada praticamente su tutte le piattaforme di gioco, da Android, iOS, PC e Mac a PlayStation, Xbox e Nintendo Switch. Ciò rende difficile restringere il campo per capire su quale potremo giocare con LEGO Bricktales, ma la grafica nel trailer iniziale ricorda LEGO Builder’s Journey. Il puzzle game basato sulla narrativa di Light Brick Studio era originariamente un’esclusiva di Apple Arcade, prima di arrivare su Windows, Nintendo Switch e Xbox nei mesi successivi al lancio. LEGO Bricktales potrebbe teoricamente seguire una traiettoria simile, ma speriamo di saperne di più nelle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.