LEGO avrebbe interrotto le forniture in Russia

LEGO avrebbe interrotto le forniture in Russia

Secondo quanto riferisce oggi l’agenzia Reuters citando Finans, un media danese, il LEGO Il gruppo avrebbe interrotto le spedizioni ai suoi negozi in Russia, in risposta alle sanzioni imposte a seguito dell’invasione russa dell’Ucraina.

Diversi marchi tra cui Apple, H&M e Honda hanno cessato le esportazioni e/o interrotto le vendite, mentre altri come Google, Netflix, Disney e Spotify hanno preso le distanze dalla Russia in vari modi.

L’articolo della Reuters cita un portavoce del gruppo LEGO, che avrebbe affermato: “Abbiamo sospeso tutte le spedizioni di prodotti in Russia alla luce delle sanzioni e dell’ambiente operativo imprevedibile”.

Il sito Brickfanatics ha contattato, assieme ad altri RLFM, il LEGO Group per ulteriori chiarimenti, ma siamo ancora in attesa di una risposta chiara.
Ricordiamo comunque che all’inizio di questa settimana, la LEGO Foundation e il LEGO Group hanno effettuato una donazione di emergenza di 110 milioni di DKK ( circa 16 milioni di euro) per sostenere i bambini e le famiglie ucraine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.