La Basilica Palladiana dei ‘Gattoncini’

La Basilica Palladiana dei ‘Gattoncini’

Intervista di Paola Benvenuti

Metti che in una uggiosa giornata di dicembre ti ritrovi a passeggiare per Vicenza.
Metti che stai ammirando il principale monumento di piazza dei Signori, la Basilica Palladiana, una delle opere più famose dell’architetto Andrea Palladio.
Poi ti giri, e sotto, le arcate del Palazzo del Capitaniato (altra opera di Palladio), come in un gioco di specchi, vedi un’altra Basilica, riprodotta fedelmente usando i nostri mitici mattoncini.
Ti avvicini e inizia il gioco del confronto; ho l’originale davanti a me, quindi posso verificare ogni particolare: arcate, colonne, fregi e il famoso tetto a forma di carena rovesciata.
È la prima uscita ufficiale della riproduzione della Basilica Palladiana in scala 1:43 fatta dal gruppo Lego vicentino “Gattoncini”.
Un’uscita “con il botto”, in una location di pregio con il vantaggio di avere l’originale davanti ai nostri occhi.

Gattoncini, intanto come è nata l’idea?

L’idea è nata dalla voglia di metterci in gioco con una MOC di spessore, volevamo riprodurre un monumento simbolo di Vicenza, da qui la scelta di costruire la Basilica.

Quali sono state le maggiori difficoltà tecniche?

La difficoltà tecnica principale è stata quella di riprodurre la cupola e la matrice delle arcate.
Per la cupola la difficoltà è stata che non esistono brick con l’esatta curvatura e quindi, elaborando la nostra personale tecnica costruttiva, abbiamo trovato un metodo che ci permettesse di utilizzare i tiles per la copertura.
Anche il coordinare il lavoro di tutto il gruppo non è stato semplice: abbiamo dovuto imparare a collaborare,  rispettando le idee e i tempi di tutti. È stata la nostra prima opera MOC di gruppo ed è stata l’occasione per integrare e migliorare le nostre tecniche di costruzione.

Difficile, ma anche pieno di soddisfazioni? 

Tante. Sia a livello personale che di gruppo.
C’è chi ha avuto la soddisfazione di sentire la fiducia che gli altri riponevano in lui quando gli è stata la possibilità di progettare gran parte della costruzione.
Ma la soddisfazione più grande è vederla in tutta la sua bellezza e il fatto che le istituzioni ci hanno fatto pubblicamente i  complimenti per la fedele riproduzione del monumento.
È stato anche molto gratificante ricevere i complimenti da altri gruppi Lego.

Cosa vi rende orgogliosi?

Che questa moc ci ha fatto notare, ci ha permesso di essere conosciuti a livello nazionale, un grande traguardo per un gruppo emergente.
E poi c’è la soddisfazione di far vedere un pezzetto di Vicenza a tanti appassionati Lego in giro per l’Italia.
Abbiamo portato un pezzo di Vicenza in giro per l’Italia.

Raccontateci qualche curiosità?  

Per garantire la giusta coesione dei pezzi, la base è stata passata a suon di martello… un metodo forse poco ortodosso ma efficace e indispensabile per rafforzare le fondamenta.
E malgrado fossimo in 7 persone coinvolte nella costruzione è stato solo a lavoro quasi ultimato che ci siamo accorti di alcuni pezzi mancanti nella struttura; abbiamo dovuto smontare per sopperire a una dimenticanza causata dalla stanchezza, dalla buona compagnia… o dal troppo vino.

Parlaci di questo gruppo di appassionati Lego: i Gattoncini.

Partiamo dal nome, che è un gioco di parole tra il piatto tipico vicentino (scherzo..) e i bricks.
Siamo un gruppo ” genuino”, non costruito (paradossale se pensiamo che si parla di brick), composto da una ventina di persone di varie età.
C’è chi ha doti progettuali, chi organizzative, o di marketing…ognuno ha la sua peculiarità e si cerca di amalgamare il tutto per il bene del gruppo.
Gattoncini è un gruppo di recente costituzione, che ci permette di socializzare, abbiamo la possibilità di passare del tempo benefico (nel senso che dà un beneficio) costruendo non solo MOC ma anche legami personali. 
E non sempre nella vita di tutti i giorni questo è possibile, per noi è uno stile di vita, un marchio di famiglia e di amicizia. 
La pandemia ha ovviamente rallentato i progetti ma non la voglia di vederci: ci sono stati molto Meet online,  e abbiamo mantenuto le videocalls come momento di incontro settimanale, visto che siamo un gruppo molto distribuito sul territorio vicentino.

Prossimi progetti? Cosa bolle in pentola? Anticipazioni?

Stiamo progettando di riprodurre altre opere che riguardano il nostro territorio oltre che alcuni eventi espositivi che vedranno le nostre opere nuovamente esposte per tutto il pubblico che ci segue e per coloro che attraverso i nostri eventi vengono a trovarci e ritornano nuovamente bambini.

Alcuni dati sulla basilica:
60.000 mattoncini
300 ore di progetto, 300 ore di costruzione
Misure MT 1.20x 0.80 x 0.50 di altezza.
Peso circa 50 kg
La struttura è autoportante
Numero delle bottiglie di vino bevute durante le serate di costruzione? Non più calcolabile.
Ore di sonno perso? Probabilmente 60.000, una per ogni mattoncino.
Conseguenze fisiche sui costruttori? Una serie di calli che ci fanno capire che, a volte, giocare con i LEGO non è proprio… un gioco da ragazzi.

www.gattoncini.it
gattoncinigroup@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.